✒PICCOLA ODISSEA, la poesia a passeggio

LA POESIA E’ LA PRIMA INFATUAZIONE DI OGNI SCRITTORE. NEL MIO CASO E’ STATA DA SEMPRE E IN MODO INDISSOLUBILE LEGATA AL RITMO DEI MIEI PASSI. CAMMINARE ATTRAVERSO LE STRADE DELLA MIA CITTA’, 20170114_210420ACCORDARE LA FALCATA AGLI ENDECASILLABI, GLI SCORCI ALLE STROFE, FINCHE’ IL RESPIRO COINCIDESSE CON LA CADENZA DEL VERSO. ECCO COSA E’ STATA, PER ME. UN MODO PER PERDERMI E SCOPRIRMI DIVERSO ALLA FINE DI OGNI PASSEGGIATA. OGNI PICCOLA ODISSEA…

La poesia non è un genere, né spirito dolente, ma un modo di leggere il mondo prima, di raccontarlo poi. La via per disegnare il cielo e l’anima attraverso lo sporco raccolto per strada. Modo d’essere, filosofia. Sguardo. E una infinita serie di passi.

 


Dal prossimo 19 giugno 2017 sarà disponibile on line (già prenotabile ora) la silloge poetica di Matteo A. M. Rossi  PIETRE, grigio[di]Genova, edita da Edizioni Erga per la collana Poesia sopra ogni cosa, in collaborazione e col patrocinio del Festival Internazionale della Poesia di Genova.

Scopri tutto alla pagina

https://teolidio.wordpress.com/poesia-sopra-ogni-cosa-pietre-grigiodigenova/


Quattro minuti e un secolo

Quattro minuti e un secolo,
insomma tutto il tempo che ci vuole.
Il tempo di girare ancora l’acqua,
o quello necessario
perché di mano in mano
scorra la sfoglia ruvida,
generazione su generazione,
secondo tradizione a amore, fino
a farsi panorama.
E allora guarda…
Sorrisi di pansoti
ed occhi tortellini
si affacciano, la sera
– È pronto in tavola! -,
su Genova scolata nel suo golfo,
là dove allegre fremono
onde di trofie sotto mezzelune
che ammiccano su mari burro&salvia.
Genova al dente, cotta al punto giusto
nel fuoco rosso au tuccu del tramonto
che scende in verticale
su prati verde-pesto, fino al centro,
tra i vicoli imbanditi di sapori.
E lì, su lastricati di ravioli
nero di seppia e cenere,
o lungo gli alti portici,
oltre i portoni antichi coi citofoni
di gnocchi di castagna
e dietro le finestre
gialle di zucca, lì
sei dentro quella storia,
quell’ultimo minuto esatto, quando
un attimo di più pare già troppo
ed uno in meno troppo poco; il tempo,
il tempo che si sciolga
la prima forchettata in bocca e inizi
il gioco del ripieno con la pasta.
E oggi come cent’anni fa, comprendi
che hai tutto ciò che basta.



COCKTAIL

Tre parti di pieta’

– ne basta poca:

s’infiamma presto il legno della Croce

o il raso dei salotti –

e tre di impegno

– uno qualsiasi, a caso, e’ indifferente:

per afferrare il cuore della gente,

la via piu’ breve e’ il buco del sedere -.

 

Due parti di sorriso

– a ben vedere,

anche uno schiaffo passa inosservato

quando e’ ben dato –

   e dieci di paura

– del posto di lavoro, delle spese,

stipendio crocifisso a fine mese;

di pandemie che fanno

piu’ morti sui giornali

che dentro gli ospedali;

altre sei parti

di fede e di speranza in giusta dose

– ne’ troppo per sentirsi degli illusi,

ne’ troppo poco,

in modo che gli abusi siano visti

come un inciampo, un male necessario,

un po’ come il Calvario che

Si’, e’ triste,

ma muoia presto questo Cristo a pezzi,

poltiglia di frustate; che abbia fine

questa Passione; che finisca presto

a costo della sua crocifissione,

del resto il sangue a terra

e’ come il mosto che diventa vino

e quello che ci e’ imposto

domani sara’ certo restituito.

Il mondo e’ un gran bel posto,

anzi, l’unico posto,

per vivere.

 

Infine, venti parti di un problema

e reltiva soluzione pronta

– come una rima scelta

ancora prima di aver messo in musica

la prossima canzone -,

cosi’ che quando stai per annegare

la stessa mano che ti tiene sotto

ti appare quella che ti da’ soccorso.

 

Beviamolo in un sorso, questo calice,

come una medicina,

un po’ placebo e un poco piu’ veleno:

non abbastanza per morire eppure

non cosi’ blando da lasciare al cuore

il ritmo necessario per pensare.

 

Beviamolo senza sentirne il gusto,

e senza troppe storie

che tutto torna a posto.

 

  M.M. ROSSI, 9/5/15


REVO-IL-LUTION

The revolutions have no colour, baby

– and, if they have, it’s red -,

they’re made to get the colors you’ve been stolen.

They’re crumbles in your bed, snakes in your breast,

they don’t take rest

while running those commercials,

don’t fit for videos, four to three, sixteen

to nine, whateverelse to give a damn

whateverelse

                          – But just clean up, my darling

that stain of Coke aside, it looks like blood!

What this joke means?,

Do really all that stuff came out from veins? –

The revolutions mostly give the freedom

to buy and nothing more,

they’re just, Oh, mama!

a billion-lies-o-rama,

stars in heaven

and stripes in hell

                                  – But now, dear, just change channel,

it almost smells around

all that stuff they call ‘bodies’,

in spite you could’t say that was a man,

in spite of CNN -.

So, miserere,

you pity night whose blessed gift is black

where every colour sinks

and let you think that maybe

all revolutions have no colour, baby,

but – even if it’s sad –

an un-cathode-ray-tube red.

 

                      M. ROSSI, 6/4/15


 

PREMI E RICONOSCIMENTI (poesia e dintorni…)

2017

Per la poesia  ‘Il Vangelo della Notte’ (Salmo n. 3): terzo premio al XXI° Concorso Nazionale di poesia ‘Grappolo d’Oro’, indetto dal Comune di Bardolino (VR).

2012

Per la silloge ‘Piccola Odissea’: secondo premio al 9° Concorso Internazionale ‘Autori per l’Europa’, indetto da Ibiscos Ulivieri Ed. in collaborazione con l’Associazione Musicale Contemporanea (Pisa)

2011

Per la poesia ‘Tìtiro l’Italiano’: secondo premio all’ XI Concorso Letterario Europeo di Poesia indetto dall’Ass.ne Rinascita Piediluco (Piediluco, Terni)

Per la poesia ‘Amorebuio’: primo premio e Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica al VI Concorso di Poesia ‘Giovanna De Martini’, indetto dalla sezione genovese dell’Associazione Accademia Alfieri (Firenze) in collaborazione con l’Istituto per Ciechi e Ipovedenti David Chiossone di Genova.

Per il racconto ‘Come due gocce di vetro’: primo premio al III Concorso Letteraio ‘Premio Carafén’ indetto dal Comune di Altare (SV) in collaborazione col Museo del Vetro di Altare.

medaglia-presidenza-della-repubblica-sele-doro(La Medaglia di Rappresentanza è il riconoscimento col quale il Capo dello Stato esprime il suo consenso alle finalità perseguite da un’iniziativa ritenuta particolarmente meritevole).

2010

Per la poesia ‘Come se fosse niente’: primo premio e Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica al X Concorso Letterario Europeo di Poesia indetto dall’Ass.ne Rinascita Piediluco (Piediluco, Terni)

Per il monologo ‘Sabato’: primo premio al concorso associato al V Festival Pop della Resistenza (Teatro della Tosse, Genova)

2001-2002

Per le poesie ‘Notturno’  e ‘Violino Senza Corde: Secondo e Terzo premio rispettivamente nella 7^ e 8^ edizione del concorso di poesia indetto nell’ambito del Festival Internazionale di Poesia di Genova.

SEGNALAZIONI E MENZIONI SPECIALI

2014

Per la lirica ‘Ungiornocomeunaltro’ :Segnalazione della Giuria del ‘Concorso di poesia “Giuseppe Caprara” 28a edizione, indetto dal Comune di Ala, TN

PUBBLICAZIONI

PIETRE, grigio[di]Genova, edita da Edizioni Erga  (giugno 2017) per la collana Poesia sopra ogni cosa, in collaborazione e col patrocinio del Festival Internazionale della Poesia di Genova.

‘Come due gocce di vetro’, racconto pubblicato all’interno de ‘Da Altare ad Altrove – Racconti’, edito da De Ferrari, Genova, (giugno 2011)

‘Amorebùio’, poesia pubblicata all’interno del periodico ‘Alfieri della poesia 2011’, edito dall’Accademia Vittorio Alfieri (Firenze), a cura di D. Masini, (giugno 2011)

‘Pietre’, poesia pubblicata sul periodico free ‘Django’ (#2, maggio 2011), ed. Habanero per Erga Edizioni, Genova.

‘I Violini di Babele’, racconto all’interno della silloge L’Artigiano Innamorato’, raccolta di docu-novel edita da Habanero per Erga Edizioni, Genova (dicembre 2010). 

‘Piccola Odissea’, silloge poetica nell’ ‘Almanacco del Parnaso 2008’, a cura dei prof. G.B.Squaròtti e G. Balbis.

 

H O M E & N E W S https://teolidio.wordpress.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...