FESTIVAL DELLA CULTURA CLASSICA 2019

Sabato 7.12.2019 dalle ore 09:00
presso la Biblioteca Centrale Berio – Via del Seminario, 16 – Sala Chierici, Genova

Festival della Cultura Classica

a cura del Centrum Latinitatis Europae

Mattina: presentazione del libro “Grecia – mia bella – Genova” di Daniela Leuzzi, Matteo Aldo Maria Rossi e Andrea Del Ponte.

Pomeriggio: convegno sul tema “L’arte di volersi bene: alcune proposte degli antichi”, con Guido Milanese, Guido Nathan Zazzu, Daniela Leuzzi, Rainer Weissengruber, Chiara Portesine, Andrea Del Ponte.

Nel corso della mattinata sarà presentato il volume ‘Grecia mia bella Genova‘, così illustrato dalla curatrice, la professoressa Daniela Leuzzi:

Il volume Grecia mia bella Genova è frutto della mia collaborazione con colleghi, artisti, scrittori e amici, resa ricca e appassionata dall’amore condiviso per il mondo greco e latino e per la città di Genova. La scintilla che ha avviato il virtuoso circolo creativo si è accesa grazie a Raffaele Casagrande, regista dello spettacolo teatrale Corso Gastaldi 25 nero (di Matteo Aldo Maria Rossi, produzione di Virginia Monteverde – Art Commission e Teatro Apollo), che mi ha proposto di redigere una riscrittura in greco antico dell’ode Grecia mia bella, scritta da Matteo Aldo Maria Rossi e inserita, con la mia voce che declama in greco, nella conclusione dello spettacolo Corso Gastaldi 25 nero, andato in scena a Genova, nella Sala del Munizioniere di Palazzo Ducale, il 31 gennaio 2019, nell’ambito del Festival “Segrete. Tracce di memoria”. Nel volume Grecia mia bella Genova è illustrato il modus operandi legato alla resa in greco antico di Grecia mia bella, mi soffermo poi sulla presenza di riferimenti al mondo classico nel Processo di Prometeo, altro lavoro di Matteo Aldo Maria Rossi. Il professor Andrea Del Ponte, magister di latino e greco, traduttore e autore di testi teatrali, Presidente nazionale dell’Associazione culturale Centrum Latinitatis Europae, ha curato le traduzioni dei lirici greci inserite nel mio commento a Grecia mia bella (Saffo fr.16 Voigt; Alceo, fr. 208a Voigt; Mimnermo fr. 1 West e fr. 2 West).

La seconda parte del volume è il canto d’amore per Genova, intonato da Matteo Aldo Maria Rossi in Amorebuio – Amornoctis, ode a Genova, da me tradotta in latino, e dal professor Andrea Del Ponte che, partendo dai versi di Litania di Giorgio Caproni, crea non tanto una traduzione, quanto una nuova poesia, una Laus Ianuae. Un sentito ringraziamento va all’artista Dionisio Di Francescantonio per il quadro in copertina, Il passato silente, caratterizzato da tecnica pregevole e intensa passione per l’arte figurativa.